Situato al crocevia di quattro direttrici stradali, via Gattamelata, viale Teodorico, via Traiaino e via Favarelli, il nuovo progetto di Park Associati riflette il contesto urbano e vi si innesta con delicata prepotenza. L’architettura totem è una composizione articolata di volumi che svetta verso il cielo traendo vantaggio dal disegno dinamico in pianta e dalle superfici riflettenti che rivestono i suoi fronti.

Pharo, così si chiama il progetto, è localizzato in una delle aree di Milano più vive e in fase di evoluzione al momento, proprio all’ombra dei grattacieli di City Life. Lo stesso lotto è di grande potenziale dal punto di vista della redditività immobiliare e produttiva; per questo, Park Associati ha progettato il centro direzionale che darà vita ad un nuovo Business Center.

01_PHARO_R

Il sistema di accessi agli edifici genera al piano zero una vivace distribuzione di flussi che confluiscono in una grande hall passante che mette in comunicazione via Gattamelata e viale Teodorico, ricreando una piazza esterna di accoglienza che arriva fino a Piazzale Turr. La hall è posizionata nel baricentro dell’orma in pianta del costruito, evidenziando da un lato la grande permeabilità del sito, dall’altro il centro di distribuzione verticale ai piani più alti. Le risalite del complesso portano alle attività interne, quasi completamente dedicate ad uffici e terrazze e ad uno sky bar con vista panoramica su Milano e i suoi grattacieli. La composizione volumetrica del progetto arriva ad un’altezza di 66,70 metri, con l’ultima parte dell’edificio conformata come fosse una sorta di lanterna da utilizzarsi per guardare alla città. Al piano terra del centro direzionale saranno ricavati spazi destinati ad attività comuni e di rappresentanza, come auditorium, sale riunioni, centri di formazione e una caffetteria.

Portello_Pharo_4

Visibile e riconoscibile da molteplici punti di vista, l’edificio punta alla classificazione Leed Gold sfruttando strategie passive e attive volte all’efficienza energetica e materiali eco compatibili. L’edificio, realizzato per Kryalos in nome e per conto del Fondo Pharo produrrà superfici utili pari a circa 22mila metri quadrati. Attualmente i volumi sono in fase di costruzione, posticipata dopo aver confermato la fine dei lavori nel 2018.

Rendering courtesy Park Associati